Stella del calcio inglese

Inghilterra Stars alle finali della Coppa del Mondo FIFA 2022 in Qatar di Brian Beard

È ora di dare un'occhiata ai giocatori che potrebbero assumersi la responsabilità della sfida della Coppa del Mondo FIFA dell'Inghilterra in Qatar nel 2022, supponendo che si qualifichino ovviamente!
 
In nessun ordine di importanza o priorità particolare, la maggior parte, se non tutti, dei seguenti giocatori potrebbero fare i bagagli nel giro di sette anni.
 
Joe Hart, attualmente numero 1 per l'Inghilterra e anche se avrà 36 anni quando il Qatar arriverà solo per infortunio, o una fantastica corsa di Jack Butland, con un top club, terrà Joe fuori dalla squadra. Prima che i critici menzionassero la cosa dell'età, Buffon e Zoff- hanno detto basta.
 
John Stones è inchiodato al capitano dell'Inghilterra, molto prima che poi. Potrebbe rimanere all'Everton, ma i soldi parlano, quindi è improbabile che venga nominato nelle squadre inglesi oltre gli Euro 2016, come giocatore dell'Everton.
È il miglior centrocampista inglese che sa giocare anche a calcio. A soli 20 anni sta ancora imparando il gioco ed è destinato a sbagliare MA errori da cui imparerà. Sfumature di Beckenbauer e Alan Hansen per il modo in cui esce dalla difesa senza sforzo con la palla tra i piedi per iniziare le mosse in avanti. Può passare e affrontare e la sua lettura del gioco sta migliorando anno dopo anno. Nel 2022 avrà ancora solo 28 anni e probabilmente si sta avvicinando al suo picco.
 
Ross Barkley è un enigma. È forse il centrocampista inglese più abile, anche se Delle Ali dovrebbe togliergli quel mantello o almeno spingerlo a cose più grandi. Può essere tutto ciò che vuole essere SE riesce a controllare il pulsante di autodistruzione che sente il bisogno di premere ogni tanto. Due buoni piedi, precisione nei passaggi e occhio per il gol, è il miglior tipo di centrocampista visto con la maglia dell'Inghilterra dai tempi di Steven Gerrard. Sì, non è passato molto tempo ma a 22 anni è più che capace di gestire una partita come l'ex skipper del Liverpool. Quando riesce a ridurre la sua tendenza per i contrasti agricoli, ha in sé la possibilità di essere alla pari con i migliori al mondo.
 
Raheem Sterling avrà 29 anni quando arriverà il Qatar. A quel punto o sarà il battitore mondiale che ha il talento per essere O sarà svanito dalla scena come tanti del suo tipo prima. Il giovane abile che irrompe sulla scena nella sua adolescenza, vola nella stratosfera, diventa un multimilionario e poi perde l'appetito per il gioco. Il trasferimento al Manchester City potrebbe essere la sua salvezza. La prossima mossa, Real o Barca?, potrebbe essere fondamentale. L'auto-applicazione è il più grande ostacolo di Raheem. Il suo manager negli anni fino al 2022 potrebbe rivelarsi critico. Nella sua giornata può sbloccare qualsiasi squadra, club o internazionale, solo lui può decidere.
 
Dele Alli. L'Inghilterra in particolare e il calcio nazionale in generale dovrebbero elogiare il cielo per l'emergere di Dele. Non solo mostra che ci sono diamanti al di fuori della massima serie E NON OLTREMARE, ma funge anche da incentivo per altri giovani giocatori che potrebbero fallire nei club della Premier League, cadere nei campionati o addirittura fuori dalla Football League. Ali è il giovane calciatore completo, moderno.
Non solo fa TUTTO ciò che ci si può aspettare da un centrocampista; affrontare, tirare, passare e segnare gol, è atletico e ha una vena combattiva in lui. Il tipo di "diavolo" che hanno i migliori giocatori e funziona per loro perché possono controllarlo e incanalarlo. Non ci è ancora arrivato ma, a 19 anni, ha preso il via di corsa con il Tottenham. A 27 anni può guidare l'Inghilterra al successo nel 2022 perché è improbabile che perda la spinta che ha ora da adolescente.
 
Jesse Lingard ha dovuto allontanarsi dal club madre Manchester United in prestito per iniziare la sua carriera. Tuttavia, il suo talento prodigioso nell'affrontare le difese avversarie con la palla e minacciare con un passaggio mortale o un finale preciso lo ha riportato all'Old Trafford, dove è probabile che contribuirà a formare il nucleo di un nuovo Manchester United sotto il successore di LVG. Jesse fa parte della nuova generazione di attaccanti emergenti in Inghilterra, giocatori di punta con ritmo che possono sbilanciare le squadre avversarie anche quando raddoppiano su di lui. Può giocare ovunque in prima linea così come a centrocampo e può anche inserirsi in varie aree della squadra e fare un lavoro, in particolare retrocedendo e svolgendo compiti difensivi. Ciò significa che non è limitato, come alcuni che vagano in aree sconosciute, perché ha tutti gli attributi richiesti; abilità, controllo di palla e visione. Potrebbe essere un giocatore fondamentale per l'Inghilterra nei prossimi otto anni.
 
Fatti Harry Kane, o più precisamente i suoi manager nei prossimi anni, c'è una grande decisione da prendere riguardo alla sua posizione. È un numero 10 che scende in profondità e spruzza gli spruzzi prima di correre nell'area per finire O sarà un centravanti tradizionale che diventa il punto focale del gioco di squadra dentro e intorno all'area di 18 yard? Il fatto che possa fare entrambe le cose, a 22 anni, è casuale. L'enigma è, dove sarà impiegato meglio. Forse può entrare e uscire da entrambe le aree in cui è attualmente preminente, quando si tratta di calcio internazionale. MA può essere più efficace, agli Europei e ai Mondiali, alle competizioni internazionali, ai tornei di calcio, concentrandosi sull'uno o sull'altro pur essendo abbastanza flessibile da adattarsi. È abbastanza intelligente, quindi dipenderà dalla direzione manageriale.
 
Patrick Bamford è simile a Kane e c'è più di un accenno di Geoff Hurst sul giocatore del Chelsea che sembra avere più prestiti di RBS. È un marcatore ma può anche giocare come trequartista quindi, come Kane, non si sente a disagio quando è lontano dall'area piccola, può apprezzare ciò che è richiesto. Coetanei di Kane, 18 anni, difficilmente giocheranno in tandem per l'Inghilterra MA SE FOSSERO, Kane in punta di piedi con Bamford appena dietro o viceversa, ora ci sarebbe qualcosa da dare a tedeschi, spagnoli, brasiliani o squadre internazionali italiane qualcosa da masticare. Non è un caso che gli sia stato dato un nuovo contratto triennale dal Chelsea, poi ceduto in prestito al Palace per una stagione. Una volta ottenuto un posto permanente in una squadra di massima serie, forse a Selhurst Park, Patrick farà crescere la sua carriera in Inghilterra e potrebbe diventare un appuntamento fisso entro il 22.
 
James Ward-Prowse ha rifiutato di unirsi all'esodo delle stelle da St Mary`s, ma è sicuro di farlo prima di affermarsi nella squadra inglese al completo.
Già affermato nella prima squadra del Southampton, il capitano dell'Inghilterra Under 21 è probabilmente il miglior esperto di calci di punizione, nato in casa, attualmente in Premier League. Qualcuno potrebbe dire meglio anche di David Beckham. È un'abilità, affinata sul campo di allenamento, diventata ancora più critica ai massimi livelli quando tante squadre si cancellano a vicenda. Quando ciò accade, gli allenatori di solito guardano a una scintilla di genialità individuale, ma non può essere allenata o appresa. La competenza con una palla morta può e, mettendo in atto una rotazione così malvagia sulla sua consegna, JWM rende praticamente impossibile sia per i difensori che per i portieri misurare il volo di una palla. Può anche giocare un po'.
 
Nathaniel Chalabah potrebbe non essere un nome che viene subito in mente quando si medita su una potenziale squadra inglese per il 2022, ma è uno da tenere d'occhio. Il giocatore del Chelsea, ancora solo 21enne, è attualmente in prestito in Serie 'A' con il Napoli dopo periodi simili con cinque squadre di Football League, quindi sta perfezionando un talento che può solo avvantaggiare la sua squadra madre e oltre l'Inghilterra. Ha recitato per il suo paese attraverso i ranghi a livello Under 16, 17, 19 e Under 21 e, come la maggior parte dei migliori giovani professionisti, ha l'atletismo per eguagliare le sue capacità calcistiche. Ha un'ottima etica del lavoro e ritmo di lavoro, alto e forte e può affrontare e giocare altrettanto bene a centrocampo o in difesa. La sua versatilità è davvero un vantaggio a differenza di alcuni e quella flessibilità è di buon auspicio per una Coppa del Mondo che lo vedrà al suo apice, a 29 anni.
 
Saido Berahino, come Raheem Sterling, è un po' un enigma. Dopo essere apparso sulla scena da adolescente con il West Brom, l'attaccante ha avuto la testa girata dal tentativo di attirarlo dagli Hawthorns degli Spurs. Anche i legami con il Real Madrid non hanno aiutato. Fortunatamente per Saido, Tony Pulis lo ha riportato all'efficientissimo marcatore che era quando ha fatto irruzione per la prima volta in Premier League. Nella sua seconda stagione completa ha segnato 20 gol in 45 partite ea livello internazionale il suo rapporto è migliore di uno ogni due partite, il tasso ideale per un attaccante. In 47 partite con la maglia dell'Inghilterra, dal livello Under 16 all'Under 21, ha totalizzato 24 gol.
Saido può giocare comodamente ovunque in prima linea, al centro o largo su entrambi i lati e per coloro che suggeriscono che è troppo simile a Sterling il cenno del capo, tra otto anni se deve essere tra quei due per l'Inghilterra, andrà al giocatore che svolge al meglio i suoi doveri oltre a quello di andare avanti. Quando ci saranno i Mondiali del 2022, l'ex rifugiato burundese avrà 30 anni e sarà al suo apice.
 
Jordan ibe è entrato in scena con il Liverpool dopo aver firmato dal Wycombe per il quale ha esordito in campionato a 15 anni. Attaccante potente e veloce, può giocare altrettanto efficacemente come trequartista o ala. Può forzare i difensori sul piede posteriore con la palla tra i piedi e può andare dentro o fuori e finire con un tiro o schierare un compagno di squadra. La sua capacità di portare il gioco dalla difesa all'attacco sarà sfruttata e affinata dal calcio di club nei prossimi anni e a soli 20 anni qualsiasi miglioramento può solo aumentare le possibilità di successo internazionale dell'Inghilterra nel prossimo decennio.
 
Eric Dier è cresciuto in Portogallo dove si è trasferito all'età di sette anni. Nel giro di un anno si iscrisse all'Accademia di fama mondiale dello Sporting Lisbon. Due anni dopo ha firmato pro moduli e alla fine, dopo un breve periodo di prestito, è tornato in Inghilterra, all'Everton. È tornato all'Everton per un anno prima di tornare in Portogallo, dove ha debuttato con lo Sporting B a 18 anni, nel 2012. Eric ha firmato un contratto quinquennale con gli Spurs nell'agosto 2014 e in poco più di un anno la sua ascesa è stata fulminea.
Sono finiti i giorni in cui la versatilità era una maledizione. Il calciatore moderno che può svolgere una varietà di ruoli con la stessa qualità è quasi un must per tutte le migliori squadre e nei Dier Spurs e in Inghilterra hanno un giocatore del genere.
Altrettanto abile come terzino destro, un centrocampista difensivo o metà centrale Dier ha esordito con gli Spurs nell'agosto 2014. Il 5 novembre 2015 ha fatto il suo debutto in Inghilterra.
In 26 presenze con la sua nazionale, a tutti i livelli, Eric deve ancora segnare. In 44 partite con il Tottenham ha segnato cinque gol.
Il suo gioco di posizione non soffre affatto ovunque si trovi in ​​campo o ovunque venga selezionato. A 21 anni ha iniziato in modo impressionante sia il suo club che la carriera internazionale. Quanto migliora dipende da lui e dai suoi allenatori.
 
Luke Shaw è diventato il calciatore adolescente più costoso della storia quando il Manchester United ha pagato 30 milioni di sterline per ingaggiarlo dal Southampton. Ma proprio mentre il terzino sinistro stava iniziando a essere all'altezza del suo costoso prezzo, nel settembre 2015 ha subito un terribile infortunio che lo ha tenuto fuori dai giochi da allora. Sarà un gioco da ragazzi se riuscirà a recuperare in tempo per una partita sufficiente per entrare nella rosa dell'Inghilterra per Euro 2016 in estate. Ma a soli 20 anni ha tutte le possibilità di fare suo il posto di terzino sinistro per il prossimo decennio. Il suo gioco offensivo è già ad alto livello e stava iniziando a mostrare segni di miglioramento come difensore, il che è strano da affermare per un giocatore da 30 milioni di sterline, ma una volta tornato in forma dovrebbe diventare il miglior terzino sinistro della Premier League.
 
 
Scritto da Brian Beard.
Stella del calcio inglese
PUBBLICITA
Sito di scommesse online Betway
Post Passati
Torna in alto